Iscriviti alla newsletter e avrai il 10% di sconto

Machinery Scanner

Metodi di Pagamento

Contrassegno

Bonifico Bancario

Satispay

Blog Search

Latest Comments

Recent Articles

Divieti di circolazione mezzi pesanti 2019

Divieti di circolazione mezzi pesanti 2019

Sicurezza alla guida norme e nuove regole

Al giorno d’oggi chi di noi non ha un’auto, sulle strade ci sono ormai centinaia di migliaia di auto, motorini, moto, camion, rimorchi ecc… quindi è necessario istituire una regolamentazione precisa per ridurre il numero di veicoli che occupano strade ed autostrade. A tal proposito, quindi sono state istituite una vasta serie di regole da seguire, pensate ed adattate in particolare per la salvaguardia della salute di chi guida un mezzo pesante e salvaguardare la sicurezza di chi viaggia su strada per proprio conto, limitare gli incidenti e l’inquinamento. In fatto di sicurezza, negli ultimi anni è stato istituito un ampio sistema che va a tutelare la salute degli autisti, infatti questo non possono accumulare più di novantasei ore di servizi attivo su strada a settimana, non possono fare più di dieci ore di servizio attivo da aggiungere a quelle già fatte inoltre questi ogni giorno durante il servizio sono obbligati a prendere una pausa ogni determinato numero di ore di guida consecutive. Su questi mezzi, anche su autobus è stato inserito l’obbligo di montare un cronotachigrafo, ossia uno strumento che controlla proprio il tempo di marcia e i chilometri fatti. Oltre che alla sicurezza, aspetto fondamentale per chiunque guidi, è importante anche l’inquinamento prodotto dai mezzi. Di fatti per le auto spesso vengono istituite le targhe alterne, ma per i mezzi pesanti ciò non vale, per questi vengono istruiti giorni con specifici orari dove questi non possono circolare.

Divieti di circolazione mezzi pesanti 2019

Come ogni anno, il ministero addetto alla sicurezza sulle strade ed ai trasporti, pubblica un preciso calendario nel quale sono riportati una serie di gironi nei quali i mezzi pesanti con tonnellaggio maggiore o uguale a 7.5 tonnellate non possono circolare al meno di specifiche autorizzazioni o eccezioni per materiali o categorie di trasporto. Questo specifico divieto ha lo scopo di rendere le strade più libere in giorni nei quali è previsto traffico intenso, quindi ha l’obiettivo di rendere il traffico più scorrevole, e lasciare le strade più sgombere.

Ci sono mezzi esclusi dal divieto?

Sono autorizzati a circolare anche nei giorni in cui è previsto il divieto di circolazione per i mezzi pesanti, sono quindi esonerati da tale divieto: i mezzi delle forze armate, i mezzi dei vigili del fuoco, della protezione civile e Croce Rossa, i mezzi appartenenti alle regioni e enti territoriali, mezzi addetti alla sicurezza stradale, e di pronto intervento. Sono autorizzati a circolare anche veicoli addetti alla raccolta rifiuti, ma che non siano diretti agli specifici centri di smaltimento, esclusi quelli autorizzati dagli enti comunali. Sono autorizzati alla circolazione, i mezzi di Poste italiane, anche questi solo se muniti di contrassegno e autorizzazione. Anche per veicoli che trasportano acqua e latte fresco, non vale il divieto, come per veicoli che hanno necessità di recarsi alla visita di revisione regolamentare, purché forniti di apposita documentazione e veicoli che trasportano sostanze pericolose ed anche tutti quei veicoli che trasportano animali vivi.

Esistono tipi di merce per cui questo divieto non vale?

Si, esistono numerose categorie di merci che se trasportate danno diritto alla circolazione nei giorni di divieto, queste sono: giornali, quotidiani e periodici, prodotti per uso medico e medicinali, prodotti alimentari deperibili soggetti ad un rapido deperimento e pertanto necessitano di un rapido trasferimento dai luoghi di produzione a quelli di deposito, frutta fresca; ortaggi; fiori ; semi non ancora germogliati; uova da cova, con specifica attestazione all’interno del documento di trasporto; sottoprodotti derivanti dalla macellazione di animali.
Inoltre, non vale il divieto di circolazione per: i veicoli di dimensioni eccezionali quindi maggiori di quelli da 7,5 tonnellate, solo se esistono motivi abbastanza seri da poter concedere l’approvazione degli enti che gestiscono le strade interessate al loro transito. I veicoli autorizzati alla circolazione in straordinaria, devono essere forniti di cartelli verdi con la lettera “a” fissati in modo ben visibile sulle fiancate e sul retro. Inoltre, devono avere a bordo autorizzazioni che nel caso in cui le autorità competenti ne facciano richiesta devono essere esibite su queste vi è l’obbligo di indicare per quanto tempo vale l’autorizzazione, la targa marca e modello del veicolo, cosa trasporta, il percorso che il mezzo intende compiere. Inoltre, va indicata la tipologia di materiale trasportato e nel mezzo deve essere presente solo ed esclusivamente quel tipo di materiale non altro.

Ci sono casi e situazioni in cui sono previste agevolazioni?

Si, in particolare per i mezzi diretti e provenienti dall’estero, per quelli diretti e provenienti dalla Sicilia e dalla Sardegna e tutti quei veicoli diretti verso gli interporti nazionali e verso gli imbarchi marittimi. In particolare, sono previste agevolazioni, ma sono necessarie ed obbligatorie specifiche autorizzazioni e comunicazioni agli organi competenti per il trasporto di materiale pericoloso. Sono previste anche agevolazioni e deroghe di alcune al divieto per i mezzi diretti al porto di Genova sempre accompagnati da specifiche autorizzazioni.

Nello specifico queste agevolazioni di cui si parla consistono in anticipi e posticipi dell’inizio e della fine del divieto di transito.
In particolare, i posticipi e posticipi si quantificano in 4 ore di tolleranza per chi va o viene dalla Sardegna e agli interporti di Verona Q. Europa, Bologna, Padova, Rivalta Scrivia, Torino-Orbassano, Novara, Trento, Milano smistamento, Parma Fontevivo, Busto Arsizio, Milano Rogoredo.
Invece le due di tolleranza sono previste per tutti i mezzi che vanno o vengono dalla Sicilia, o dall’estero.

I divieti di circolazione primaverili

Per quel che riguarda i mesi primaverili, quindi Marzo, Aprile, Maggio è previsto il divieto di circolazione per i mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate per tutte le domeniche di Marzo, Aprile, Maggio dalle ore 9 alle 22.
Nel mese di Marzo è previsto il divieto solo per le domeniche dalle 9 alle 22
Nel mese di Aprile oltre che ogni domenica del mese è previsto il divieto anche nei giorni venerdì 19 dalle 14 alle 22, sabato 20 dalle 9 alle 16, lunedì 22 e giovedì 25 dalle 9 alle 22.
Nel mese di Maggio è previsto un ulteriore giorno di divieto oltre le già citate domeniche che è il giorno Mercoledì 1 Maggio dalle 9 alle 22.

I divieti di circolazione estivi

Per quel che riguarda i mesi estivi, quindi Giugno, Luglio e Agosto.
Nel mese di giugno sono previsti divieti di circolazione nelle domeniche, come negli altri mesi, però differente orario, di fatti è previsto il divieto dalle 7 alle 22.
Nel mese di Luglio, oltre alle domeniche dalle 7 alle 22 è vietata la circolazione per tutti i sabato del mese dalle ore 8 alle 16, in particolare sabato 27 dalle 8 alle 22 e anche Venerdì 26 dalle 16 alle 22.
Nel mese di Agosto invece, sarà vietata la circolazione tutte le domeniche del mese dalle 7 alle 22,tutti i sabato dalle 8 alle 22 in più venerdì 9 è vietata la circolazione dalle 16 alle 22 e giovedì 15 dalle 7 alle 22.

I divieti di circolazione autunnali

Per quel che riguarda i mesi autunnali, Settembre Ottobre e Novembre.
Nel mese di Settembre sono previsti divieti di circolazione, per tutte le domeniche, dalle 7 alle 22.
Nel mese di Ottobre è previsto il divieto solo per tutte le domeniche dalle 9 alle 22
Nel mese di Novembre è previsto il divieto per tutte le domeniche dalle 9 alle 22 in più è vietata la circolazione ai mezzi pesanti anche il giorno 1 Novembre dalle 9 alle 22

I divieti di circolazione invernali

Per quel che riguarda i mesi invernali, Dicembre, Gennaio, Febbraio.
Nel mese di Dicembre è previsto il divieto tutte per le domeniche dalle 9 alle 22 in più è vietata la circolazione ai mezzi pesanti anche i giorni martedì 24 Dicembre dalle 9 alle 14, mercoledì 25 Dicembre dalle 9 alle 22, giovedì 26 Dicembre dalle 9 alle 22.
Nel mese di Gennaio è previsto il divieto per tutte le domeniche dalle 9 alle 22 in più è vietata la circolazione ai mezzi pesanti anche il giorno 1 Gennaio dalle 9 alle 22.
Nel mese di Gennaio sono previsti divieti di circolazione, per tutte le domeniche, dalle 7 alle 22.

I Blocchi di circolazione a Milano

Come si sa le grandi città sono molto popolate sia dal punto di vista di persone che si muovono a piedi, che di mezzi di trasporto data la grande quantità di inquinamento e traffico le amministrazioni di queste città ad esempio Milano, hanno inserito enormi zone nelle quali non è possibile percorrere le strade con i mezzi a proprio piacimento, che non siano quelli pubblici. Tale zona, così come suggerisce la descrizione, è detta a traffico limitato e ricopre circa i tre quarti del territorio, e rende la vita non troppo semplice a tutti coloro che si muovono con auto o mezzi più pesanti.
Questa appena citata area B è accessibile gratuitamente a differenza dell’area C per cui è previsto un pedaggio. L’area B è accessibili gratuitamente tutti i giorni tranne la domenica e gli altri festivi dalle 7.30 alle 19.30, ammesso che il mezzo di trasporto sia contemplato in quelli che vi possono accedere. In quest’area non possono entrare mezzi che abbiano una lunghezza maggiore di 12 metri, anche negli orari e i giorni in cui è consentita l’entrata. In particolare, è vietato l’ingresso da febbraio 2019 a veicoli euro 0, con il passare degli anni inoltre è previsto il divieto a veicoli che non siano almeno euro 4 (questo dal 2028) e tutti i veicoli diesel di tipo pesante ma dal 2030, quindi di anno in anno è molto utile prima di voler introdurre un mezzo in quest’area B consultare specifiche pagine del Comune dove sono elencate tutte le restrizioni per evitare di incorrere in sanzioni.

I Blocchi di circolazione a Roma

La capitale, sotto l’aspetto del traffico, diversamente da Milano, che è quasi interamente interessata da questa tipologia di aree dove non è possibile circolare liberamente, e quindi difficoltoso muoversi, per Roma vale un discorso estremante diverso, di fatti qui valgono i divieti di transito nazionali, non ce ne sono di specifici validi tutto l’anno dettati dal Comune. Di fatti per quel che riguarda la città di Roma la situazione è molto più insidiosa ed è quindi utile consultare siti specializzati come luceverde.it gestiti dal comune per essere sempre aggiornati ed evitare di finire in zone dove non è ammesso il transito a mezzi di trasporto magari per un giorno o poche ore e quindi essere costretti a fare deviazioni di ore ed ore.

I Blocchi di circolazione a Napoli

Anche per Napoli vale un discorso simile a Roma, anche qui non esistono vaste aree in cui non si può circolare liberamente con il proprio mezzo di trasporto. Anche per questo Comune, valgono le restrizioni valide in tutta Italia nei giorni festivi e tutte quelle previste dal calendario già citato. Però risulta piuttosto utile consultare il sito messo a disposizione dal Comune di Napoli stesso, di fatti andando su comune.napoli.it nella specifica sezione dedicata al traffico. Su questo sito come per quello i Roma è possibile informarsi circa i lavori, le a traffico limitato permanenti, quelle temporanee e le diverse interruzioni di strade per lavori, feste e quant’altro.

Lascia un commento

* Nome:
* E-mail: (Non pubblicato)
   Website: (Site url with http://)
* Messaggio:
Scrivi il codice